Consigli di viaggioCosa fareMiamiStati Uniti

Key Largo, l’isola della Florida da scoprire

Nella pausa che ho avuto tra un semestre ed un altro del mio MBA ho deciso di esplorare un po’ il sud della Florida. La fortuna di chi vive in Florida, soprattutto nel Sud, è di poter andare in differenti località di mare facilmente.

Certo, le distanze non sono proprio cortissime ma è comunque piacevole poter andare via da Miami per il weekend e trovare un po’ di tranquillità e pace nella natura.

Le Keys sono un posto da visitare assolutamente; per arrivare a Key West cioè l’ultima delle isole Keys ci vogliono 3 ore e mezza. Per motivi di tempo abbiamo deciso di fermarci per il weekend a Key Largo che è una delle prime isole e di alloggiare li una notte.

Dove dormire a Key Largo

Ci sono tanti posti dove alloggiare e più o meno sono tutti allo stesso livello. I prezzi vanno dalle 80 alle 200 dollari a notte in base al tipo di hotel, ed è sicuramente più economico alloggiare a Key Largo che a Key West dove i prezzi sono maggiorati. Noi abbiamo alloggiato all’Ocean Pointe: un albergo sul mare con camere in arredamento marinaro e molto spaziose.

Cosa fare un weekend a Key Largo

A Key Largo ci sono luoghi naturali fantastici, acqua chiara, relax e buon cibo. Mi raccomando prima di venire via dalle Keys mangiatevi la Key Lime Pie…è fantastica! Unica cosa di cui siamo rimaste un pochino deluse è la spiaggia. Pensavamo di trovare grandi spiagge e invece erano tutte piccole e piene di mangrovie. Ma questo è il bello di partire all’avventura e alla fine le spiagge naturali non sono assolutamente male, anzi!

Prima tappa della nostra gita giornaliera è stato il famoso e tipico mercato “Robert is here”. La storia racconta che nel lontano 1956, il giovane Robert all’età di 6 anni iniziò ad aiutare il padre a vendere cetrioli e a seguire altra frutta e verdura proveniente dalle loro coltivazioni, poiché la strada non era molto trafficata e nessuno sembrava notare il piccolo Robert il padre decise di mettere una grande insegna che diceva: “Robert Is Here” (Robert è qui). Da quel giorno l’affluenza di persone cominciò ad aumentare sempre più fino a diventare oggi un trafficato mercato con frutta, verdura, deliziosi Milkshakes ed una vastissima produzione di miele e marmellate… tutto super naturale! Qui potete trovare tutte le informazioni a riguardo e l’indirizzo preciso.

Seconda tappa della nostra gita è stato “Robbies Marina”. La vera attrazione di questo posto sono i “Tarpon”: enormi pesci con denti affilati che turisti e non si divertono a sfamare. Per $4 è infatti possibile avere un piccolo secchiello colmo di pesciolini per i Tarpon. A “Robbies Marina” si trovano poi piccoli chioschi, bancarelle e un ristorante sul molo.

Parlando di spiaggia noi abbiamo avuto la possibilità di usufruire della graziosa e tranquilla spiaggia dell’Hilton Resort di Key Largo che offre anche una varietà di sport acquatici tra i quali moto d’acqua, kayak, puddle boarding, snorkeling e molto altro.

Related Articles

Back to top button